Scheda del progetto

Aree d’intervento

Il progetto Sii-Mobility ha contribuito alla ricerca del CfGC in maniera trasversale a diverse aree d’intervento:

Una comunicazione tesa a rafforzare la comunità d’Ateneo impegnata nella diffusione dei comportamenti sostenibili

Il laboratorio della mediazione dell’Università di Firenze, Pisa e Siena

Nel progetto “Ateneo Sostenibile” il CfGC affianca il professor Ugo Bardi – Delegato del Rettore alla messa in atto delle azioni volte alla costituzione di un Portale della Sostenibilità e il rispetto dell’ambiente – nella progettazione e nell’implementazione di una strategia di comunicazione per la promozione di pratiche sostenibili e la valorizzazione del knowledge esistente in tutta la comunità dell’Università di Firenze.
La strategia di comunicazione proposta mira a raggiungere un duplice obiettivo:

  • far emergere, mettere in rete e valorizzare tutto il knowledge interno all’Ateneo in tema di sostenibilità, nelle sue ampie e variegate dimensioni;
  • comunicare tutte le concrete iniziative – grandi e piccole – messe in atto dall’Ateneo per aumentare i propri livelli di sostenibilità.

L’obiettivo della strategia è quello di creare relazioni generative tra i due aspetti appena ricordati, aprendo canali di dialogo e scambio mutualmente proficui tra le due dimensioni. Sarà così possibile anche stimolare il coinvolgimento e la diffusione di comportamenti virtuosi nell’ampia e variegata comunità universitaria.

La ricerca

Cosa significa portare avanti una comunicazione “sostenibile”?

Il complesso tema della sostenibilità

Nel corso degli ultimi anni, con il progressivo avvicinarsi ai settori dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, il CfGC si è trovato ad affrontare e ad analizzare da vicino il tema della sostenibilità in tutte le sue diverse declinazioni. Tale ricerca, ancora estremamente attiva, ha già portato alla prima definizione di un paradigma di comunicazione sostenibile basato sul modello generativo che propone un tipo di comunicazione che arrivi a generare benessere e a migliorare la qualità della vita di tutti i soggetti coinvolti – direttamente e indirettamente – nel processo comunicativo messo in atto. Questo è possibile, infatti, solo creando una forte interazione tra sistemi ecologici, economici, antropologici, sociali e politici in cui la conoscenza si caratterizza come la risorsa principale su cui investire.

Una comunicazione sostenibile
Tale ricerca, ancora centrale, ha già portato alla prima definizione di un paradigma di comunicazione sostenibile basato sul modello generativo che propone un tipo di comunicazione che arrivi a generare benessere e a migliorare la qualità della vita di tutti i soggetti coinvolti – direttamente e indirettamente – nel processo comunicativo messo in atto. Questo è possibile, infatti, solo creando una forte interazione tra sistemi ecologici, economici, antropologici, sociali e politici in cui la conoscenza si caratterizza come la risorsa principale su cui investire.

 

Oltre il paradosso della sostenibilità
Le ricerche del CfGC in questo ambito sono volte a superare un paradosso che abbiamo individuato e che abbiamo chiamato “Paradosso della sostenibilità”: la comunità scientifica e i cittadini comuni sono ormai consapevoli della necessità di agire radicalmente e velocemente per attivare percorsi di sostenibilità, un numero sempre crescente di aziende si dimostra sensibile all’argomento, che è nell’agenda dei principali attori mondiali ormai da decenni, eppure oggi sembra non esserci nulla di più insostenibile della sostenibilità.

Le azioni

Una strategia di comunicazione per rafforzare la rete delle “buone pratiche”

Per promuovere la costruzione di una comunità capace di favorire lo sviluppo delle buone pratiche della sostenibilità e, al tempo stesso, portare avanti la ricerca e le attività organizzate dall’Ateneo e dai soggetti che fanno parte della rete di Ateneo Sostenibile, sono stati messi in piedi due strumenti di comunicazione fortemente relazionati tra di loro: un sito web e una pagina Facebook.

Il sito web Ateneo Sostenibile
Il portale sulla sostenibilità d’Ateneo è progettato e implementato dal CfGC in collaborazione con l’Area Comunicazione dell’Università di Firenze, sviluppato dal Sistema Informatico dell’Ateneo Fiorentino (SIAF) e gestito da una redazione appositamente creata. Il sito web si rivolge all’intera comunità universitaria e alla cittadinanza più in generale, ma anche alla comunità scientifica italiana e internazionale, con cui instaurare un dialogo basato sì sui risultati delle ricerche – anche di quelle più teoriche – ma anche – e soprattutto – sulle azioni concrete, sulle buone pratiche, sulle iniziative finalizzate alla diffusione virale dei comportamenti virtuosi, individuali e collettivi.

La pagina Facebook Ateneo Sostenibile
La pagina Facebook Unifi: Ateneo sostenibile è un ambiente aperto di discussione, scambio e aggregazione. Uno spazio dedicato a tutta la comunità universitaria (studenti, docenti, personale) e all’intera cittadinanza di Firenze, per attivare meccanismi virali di condivisione di comportamenti sostenibili, perché la sostenibilità non è un punto di arrivo, ma un percorso da costruire tutti insieme, a partire dalle piccole abitudini quotidiane.

Prodotti e risultati

Tra i prodotti che sono stati realizzati nell’ambito del progetto:

La pagina Facebook di Ateneo Sostenibile


Screenshot della pagina Facebook "Ateneo Sostenibile"

Screenshot della pagina Facebook “Ateneo Sostenibile”

Le testimonianze video del gruppo di Ateneo Sostenibile

La playlist di Youtube dedicata al progetto Ateneo sostenibile

Ateneo sostenibile | Playlist del canale Youtube