Frankenstein di Mary Shelley è uno dei romanzi che tratta la relazione tra creatura e creatore.

Creatura e creatore

Gen. 1, 1970 by

L’opera di Mary Shelley Frankenstein; or, the modern Prometheus è tutt’oggi considerata una delle vette più alte del romanzo gotico, in quanto in grado da una parte di incidere profondamente sull’immaginario, dall’altra di trattare le più profonde motivazioni dell’essere umano, tra “macchina organica” e libero arbitrio.

I giochi meccanici mossi dall'acqua saranno di ispirazione per Cartesio per riconfigurare la cultura scientifica del corpo umano.

Gli automi dei giardini barocchi

Gen. 1, 1970 by

Nei giardini che in età barocca attorniavano le ville dei signori venivano spesso inseriti automi mossi dalla forza dell’acqua. Le fontane in particolare venivano arricchite con figure animate che servivano a creare stupore negli aristocratici visitatori.

 

Talo è una delle creature mitiche nate da Efesto

Animare le statue

Gen. 1, 1970 by

Animare gli oggetti, in particolare quelli di forma umana, è una pratica che risale ai culti antichi, probabilmente originatasi ancor prima della comparsa della civiltà. Secondo la teurgia egizia, babilonese e greca era possibile far risiedere un dio all’interno di una statua, così da poter avere uno scambio diretto con esso.