Come operiamo al CfGC
La comunicazione efficace genera risorse
Progettiamo soluzioni integrate insieme ai nostri partner
Intervista con Minoru Asada
Il progetto del robot antropomorfo

Il prof. Minoru Asada, della Osaka University
Intervista realizzata dal CfGC in data 31 maggio 2016


Un robot in ogni casa?

“Un robot in ogni casa” è lo slogan che circola da qualche anno a questa parte. Il registro comunicativo è quello di altre campagne di di diffusione capillare di tecnologie commerciali. "Un'automobile per ogni operaio", "Un televisore per ogni famiglia", "Un computer per ogni persona"...

Non tutti hanno preso sul serio Bill Gates quando prevedeva un computer su ogni scrivania e uno in ogni casa. Eppure oggi un computer ci accompagna dovunque: lo portiamo in tasca all'interno dello smartphone.

Come cambierà la società quando i robot affiancheranno quotidianamente i loro “proprietari” umani? Che ne sarà di dimensioni come l’intelligenza o la creatività, da sempre appannaggio esclusivo dell’uomo?

I ricercatori del CfGC ne hanno discusso con uno dei massimi esperti del settore, il Prof. Minoru Asada della Osaka University.

Learn more

Osservatorio sull’azione sociale
dei sistemi e dei processi d’automazione
Il CfGC ha attivato un osservatorio transdisciplinare, trasversale a differenti campi di intervento,
sull'azione culturale, sociale, economica e politica dei processi d'automazione.

Il CfGC
...è ricerca applicata sul territorio
Il CfGC è un’unità di ricerca del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Firenze, un luogo dove convergono gli interessi di ricerca e di sviluppo di numerosi soggetti

I nostri progetti

scientia atque usus

Ridefiniamo il rapporto tra i saperi e la capacità di intervenire sulla realtà
I progetti del CfGC mettono insieme con efficacia il mondo della ricerca e della formazione e i soggetti che operano nella società, nell’economia, nella politica, nella cultura...
Caesari omnia uno tempore erant agenda: vexillum proponendum [...] signum tuba dandum [...] ab opere revocandi milites [...] acies instruenda, milites cohortandi [...]. Quarum rerum magnam partem temporis brevitas et incursus hostium impediebat. His difficultatibus duae res erant subsidio, scientia atque usus militum, quod superioribus proeliis exercitati, quid fieri oporteret, non minus commode ipsi sibi praescribere quam ab aliis doceri poterant [...]
~ C. Iulius Caesar, Commentarii de bello gallico, L. II/20

Le persone
La nostra comunità
Competenze diverse, un’unica passione

Luca Toschi

Full Professor
Research Director

Profile >>

Viola Davini

PhD Student
Research Fellow

Profile >>

Cosimo Barberi

Research Fellow
 

Profile >>

Eugenio Pandolfini

PhD
Research Fellow

Profile >>

Gianluca Simonetta

PhD
Research Fellow

Profile >>

Ilaria Marchionne

PhD Student
 

Profile >>

Marco Sbardella

PhD
Research Fellow

Profile >>

Matteo Coppi

PhD Student
 

Profile >>

Approfondimenti, news dalla nostra rete e lavoro grigio
Selezione mensile a cura del CfGC
Aprile 2018
CfGC

Titolo titolo titolo

Jan. 4, 2017 by

Lorem ipsum dolor sit amet, sed cu dolorem evertitur comprehensam, nobis primis mea et. Ea dicam ubique graeco mei, ne tollit cetero definitiones has. Reque eleifend sed ut, nisl dolorem Read more >>

CfGC

Titolo titolo titolo

Jan. 4, 2017 by

Lorem ipsum dolor sit amet, sed cu dolorem evertitur comprehensam, nobis primis mea et. Ea dicam ubique graeco mei, ne tollit cetero definitiones has. Reque eleifend sed ut, nisl dolorem Read more >>

CfGC

Titolo titolo titolo

Jan. 4, 2017 by

Enim urbanitas signiferumque usu eu, an electram patrioque sit. Ridens quaeque accumsan ex has. Pri ex tamquam impedit maiestatis, vel ad sumo illum. An malorum delenit has, his te detracto Read more >>

CfGC

Titolo titolo titolo

Jan. 4, 2017 by

Enim urbanitas signiferumque usu eu, an electram patrioque sit. Ridens quaeque accumsan ex has. Pri ex tamquam impedit maiestatis, vel ad sumo illum. An malorum delenit has, his te detracto Read more >>

Mettiamoci in comunicazione!
Hai qualcosa da chiederci... da proporci... o da dirci?
E-mail: info@csl.unifi.it | Telefono: 055.2756196-7

Cesare doveva fare tutto nel medesimo tempo: sollevare il vessillo […] dare il segnale con la tromba […] richiamare i soldati dal lavoro […] schierare […] esortare i soldati […]. L’esiguità del tempo e l’avanzata del nemico impedivano una gran parte di queste operazioni. A queste difficoltà due cose sovvenivano: l’istruzione e l’esperienza dei soldati, poiché, esercitati nei precedenti combattimenti, erano in grado di prescriversi essi stessi le operazioni che dovevano essere fatte, non meno opportunamente che se fossero state loro da altri indicate, secondo, l'obbligo imposto da Cesare ai vari legati di non allontanarsi dalla propria legione prima del termine dei lavori.