Trasferimento tecnologico

I bisogni comunicativi delle Imprese Istituzioni Organizzazioni sono il terreno d’intervento del CSL, che è impegnato quotidianamente nella realizzazione di prodotti che rafforzino le loro attività di comunicazione, interna ed esterna.

Trasformare la ricerca in beni o servizi di qualità superiore, competitiva, non è semplicemente ‘una’ delle azioni del CSL, ma è la logica alla base della sua attività di ricerca avanzata. Il CSL vede come parti di un unico progetto la ricerca, lo sviluppo, il trasferimento tecnologico, i rapporti insostituibili con i bisogni del sistema sociale, economico, culturale.
È la continua integrazione fra queste componenti che porta da sempre il progetto del CSL – anche quando si chiamava CRAIAT – a collaborare con realtà della società, dell’economia, della cultura fra le più avanzate e innovative.

Come

In questo contesto è naturale che l’unica forma di finanziamento del CSL siano i progetti, dando la possibilità a molti giovani di acquisire una professionalità sempre più alta, di sviluppare ricerca sempre più avanzata nel campo dell’innovazione.

Il CSL è nato e si è sviluppato, fino a raccogliere consensi oltre ogni, iniziale aspettativa, sostenendo la propria attività unicamente con le collaborazioni. Realizzare progetti, quindi, non è per il CSL un’attività ‘industriale’ parallela che consente, con i suoi ricavi, di fare anche ricerca: i progetti, soprattutto i risultati, che riesce a raggiungere con le sue collaborazioni a vantaggio dei vari partner, sono la sua ricerca.

Gli accordi di collaborazione delle Imprese, delle Istituzioni, delle Organizzazioni con il CSL possono essere di vari tipi: da un semplice “Conto terzi” ad una “Collaborazione all’attività di ricerca”, ad un  “Protocollo di intesa”. Per quest’ultima forma non è previsto nessun onere finanziario a carico delle parti.

Persone

Ognuno può avviare una collaborazione personale con il CSL, facendo domanda e offrendo il suo contributo.

L’interesse e il relativo impegno personale sono considerati sempre una risorsa strategica per il CSL, che è una comunità di studiosi e di professionisti, di età e di provenienze le più diverse, ma tutti impegnati nel dare alla ricerca, ovunque e comunque essa si manifesti, la possibilità di esprimersi a vantaggio della società.