Posted by on febbraio 5, 2014

Giovedì 6 febbraio dalle ore 09:30 alle 13:00 a San Casciano Val di Pesa si è tenuto l’incontro pubblico “Cultura, agricoltura e territorio. Le leve per lo sviluppo toscano”, iniziativa dedicata al ruolo della cultura e dell’agricoltura per il rilancio del territorio e dell’economia toscana.

Nel corso della mattinata, che ha avuto luogo nella suggestiva cornice di Casa Machiavelli in Sant’Andrea in Percussina, il sindaco Massimiliano Pescini, gli ideatori e progettisti del Communication Strategies Lab (laboratorio di ricerca dell’Università di Firenze diretto dal professor Luca Toschi) e gli sviluppatori di 3Logic hanno presentato in anteprima il prototipo di “San Casciano Smart Place”.

“Le nuove tecnologie vengono da paesi poveri di storia” dice Luca Toschi “Il miglior prodotto dell’Italia, viceversa, è la Storia, la sua storia. A cominciare dalla sua Terra. L’Italia è una nave che naviga su un mare di petrolio, eppure dice di non avere benzina. Usiamo le tecnologie della comunicazione di nuova generazione non per portare l’Italia nella rete – dove tutto diventa tremendamente uguale – ma per portare il popolo della rete in Italia, negli spazi fisici reali, fra la gente reale. La nostra terra è il maggiore monumento che il nostro paese può offrire, quella terra che produce alcuni dei migliori prodotti al mondo. Quella terra che ha dato e dà personaggi eccezionali. Una terra con uno stile di vita così inconfondibile da spingere milioni di visitatori a sognare anche se per breve tempo di poter vivere da noi.”

San Casciano Smart Place è la prima applicazione per smartphone e tablet del Comune di San Casciano Val di Pesa e, attraverso l’uso della realtà aumentata e dello storytelling territoriale, mira a sfruttare tutte le potenzialità delle nuove tecnologie per la promozione e il marketing territoriale. Diversi percorsi di visita georeferenziati permetteranno a turisti e visitatori di scoprire il territorio sancascianese ripercorrendo la vicenda dell’esilio di Niccolò Machiavelli ed esplorando i saperi, i sapori e i prodotti tipici della zona.

Il progetto permetterà soprattutto a San Casciano di essere conosciuta e apprezzata nel mondo, andando a intercettare i potenziali turisti direttamente a casa loro, nel momento in cui progettano la visita. La valenza internazionale, infatti, è testimoniata anche dal fatto che il progetto è stato selezionato come una delle migliori esperienze al mondo nel suo genere dal prestigioso Annual Meeting of the National Council on Public History, e il professor Toschi sarà a Monterrey (California) nel prossimo mese di marzo ad illustrarlo ad un consesso mondiale.

Sempre nel corso della mattinata è stato presentato il nuovo progetto di comunicazione del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) toscano 2014-20, a cura del Communication Strategies Lab. L’obiettivo del progetto è quello di sperimentare innovative modalità di comunicazione – basate sulla metodologia della comunicazione generativa – delle misure che sosterranno lo sviluppo delle aree rurali e del settore agricolo toscano per il prossimo settennio.

“Il Piano di Sviluppo Rurale è una magnifica occasione per dare voce a questa Terra e alla gente che la coltiva, che la abita. Bisogna favorire un modo di comunicare che ridia voce alla gente che la lavora, a quegli imprenditori che chiedono all’Europa non un freno alla propria creatività ma un sostegno a favore di una competitività che non è frutto di effetti speciali ma il risultato di una cosa concreta come una Terra antica di millenni” dice Luca Toschi parlando del progetto.

Luca Toschi (direttore del Communication Strategies Lab, Università di Firenze), Roberto Pagni (Regione Toscana, responsabile del settore “politiche comunitarie e regionali per la competitività delle imprese agricole e agroalimentari”) e Leonardo Casini (docente di economia e politica agraria, Università di Firenze) hanno illustrato il progetto e si sono confrontati con gli imprenditori agricoli, le associazioni di categoria e le realtà istituzionali e associative del territorio.

Così il sindaco Massimiliano Pescini presenta l’incontro: “questa è un’occasione importante per le nostre aziende agricole sotto un duplice aspetto: quello di poter conoscere l’evoluzione del progetto San Casciano Smart Place, che sarà un fondamentale veicolo di promozione de nostro territorio e quello di aver l’occasione di ascoltare e confrontarsi con chi si occuperà della comunicazione del PSR toscano. Da una parte potrà essere apprezzata la qualità di un progetto pubblico a servizio dell’economia del territorio; dall’altra sarà utilissimo conoscere gli aspetti informativi e le novità del prossimo PSR, dopo le decisioni europee in materia di sviluppo agricolo per i prossimi 7 anni. Sarà una giornata di lavoro densa e proficua per i nostri operatori.”

Scarica il programma della giornata

Posted in: #, Comunicazioni