CSL_news

L’evento in sintesi

Data: Venerdì 17 giugno 2016
Ora: dalle ore 10:00 alle 12:30
Cosa: Presentazione della ricerca “La comunicazione come strumento per rilevare bisogni d’innovazione: il vivaismo italiano come caso pilota”
Luogo: Pistoia Nursery Campus (Vannucci Piante) – Via Bonellina, Pistoia

CSL_logo_def

Accademia-dei-Georgofili

Accademia dei Georgofili

Associazione vivaisti italiani - Logo

Il 17 giugno 2016 dalle 10:00 alle 12:30, il Communication Strategies Lab (CSL) del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Firenze presenterà i risultati della ricerca La comunicazione come strumento per rilevare bisogni d’innovazione: il vivaismo italiano come caso pilota presso il Pistoia Nursery Campus di Vannucci Piante in via Bonellina, Pistoia.
La giornata, organizzata dal Communication Strategies Lab in collaborazione con l’Associazione Vivaisti Italiani e con l’Accademia dei Georgofili, avrà lo scopo di presentare i risultati dell’analisi qualitativa, avviata nel Febbraio 2016, da Luca Toschi e dal gruppo di ricerca del CSL.

***

In questa prima fase del progetto, infatti, è stata realizzata un’indagine qualitativa – condotta su un campione di soggetti accuratamente selezionato da un Comitato Tecnico Scientifico composto da esperti del settore vivaistico afferenti a Istituzioni politiche, Università, mondo dell’informazione e realtà associazionistiche presenti sul territorio – caratterizzata da una serie di momenti di ascolto riservati agli stakeholder rappresentativi delle 4 diverse categorie selezionate per l’avvio del progetto: imprenditori vivaistici, associazioni di categoria e d’impresa, giornalisti di settore e mondo della ricerca.
L’obiettivo dell’analisi, entrando nel merito, è stato quello di individuare le maggiori criticità, le problematiche, ma anche i diversi elementi chiave e i punti di forza percepiti all’interno del settore vivaistico – da cui partire per avviare una successiva fase progettuale – intorno ai tre focus selezionati per sviluppare tale indagine: la formazione, l’innovazione e la comunicazione.

Il progetto di ricerca, che coinvolgerà in futuro anche altri rappresentati del settore vivaistico, ha come obiettivo principale, infatti, la ridefinizione di una nuova strategia di comunicazione focalizzata sui bisogni – sia espressi che inespressi – e sulle necessità che emergono sul fronte della formazione, del mercato nazionale e internazionale, dell’innovazione e della comunicazione all’interno del settore vivaistico pistoiese, partendo proprio dall’analisi e dall’ascolto dei principali attori che vi agiscono.

***

Il comparto vivaistico rappresenta uno degli ambiti di sperimentazione attraverso cui il CSL, da diversi anni ormai, sta applicando e sviluppando la propria metodologia di ricerca applicandola al settore dell’agricoltura. Si vedano a tal proposito il protocollo d’intesa stipulato il 31 maggio 2016 con l’Accademia dei Georgofili, i progetti avviati in collaborazione con la Regione Toscana per l’introduzione della metodologia generativa nella comunicazione del Programma di Sviluppo Rurale Toscano 2014-2020, con l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) che si occupa di progetti di cooperazione nei paesi partner nel campo dello sviluppo rurale e della sicurezza alimentare e con l’Istituto di Certificazione Etica ed Ambientale (ICEA), progetto finalizzato soprattutto a progettare un diverso modo di comunicare il biologico e la sostenibilità. Non ultimo, inoltre, si rimanda anche al progetto San Casciano Smart Place che ha visto l’applicazione di nuove tecnologie – Realtà Aumentata e Virtuale – per il marketing territoriale e per la gestione del cultural heritage.

Scarica il programma della giornata