Quella che trovate seguendo questo link è la linea del tempo che abbiamo realizzato per mettere in ordine le tappe fondamentali dello sviluppo dell’immaginario relativo agli automi e ai robot, profondamente intrecciato con i tanti tentativi di realizzarli.
Un immaginario e una ricerca tecnologica che vengono da molto lontano…da secoli prima della nascita di Cristo…

L’idea della “macchina vivente” è da sempre espressione di due esigenze, distinte seppure fortemente intrecciate, entrambe collegate all’idea e all’esercizio del Potere:

  • quella di aumentare il controllo dell’uomo sull’ambiente che abita, rendendo la propria vita più sicura e libera da fatiche ‘disumanizzanti’;
  • quella di controllare gli altri uomini, dominandoli, togliendo loro la libertà fisica e mentale.

Una storia questa che ci dimostra come a mano a mano che l’uomo riusciva anche solo a immaginare macchine che potessero aumentare la sua forza, la sua conoscenza, condizionando la vita pubblica e privata di tutti, emergessero sempre nuove problematiche, culturali, politiche, economiche e sociali.

Insomma. La timeline è soltanto il punto di partenza per approfondire insieme la nascita e lo sviluppo dell’idea del robot, dalla mitologia greca fino ai film di oggi, dai primi disegni dell’antichità classica fino ai robot che ormai possono fare quasi tutto: dall’accudire i nostri cari al guidare le macchine, dal tenere pulita la nostra casa al presidiare militarmente i nostri interessi, a proporsi come compagni, se non di vita, di sesso, certamente…

 

Timeline “Chi ha paura dei Robot?”