Posted by on ottobre 9, 2013

luca-toschi

  • Direttore del CSL
  • Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi
  • luca.toschi@unifi.it

Profilo

Luca Toschi è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi. È docente di “Teoria e tecnica della comunicazione generativa” e dirige il Communication Strategies Lab dell’Università di Firenze che opera in varie aree, fra cui: strategie della comunicazione, knowledge management, media literacy, comunicazione formativa, comunicazione cooperativa, comunicazione sanitaria, digital writing, marketing territoriale, comunicazione dei beni culturali. Si tratta di un’unità di ricerca del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali che negli anni ha visto sempre più rafforzarsi la propria capacità di attrazione di risorse esterne: sia attraverso collaborazioni con istituzioni (Unione europea, ministeri, comuni, enti di ricerca vari) che con imprese operanti nei settori più diversi (grande distribuzione di consumo, sanità, comunicazione e ICT, beni culturali, editoria, formazione). Presso il Dottorato di Ricerca in “Gestione sostenibile delle risorse agrarie e forestali” (Dipartimento di economia agraria e delle risorse territoriali) è docente di “Strategie della conoscenza e della comunicazione”.

Ha cominciato il suo lavoro di ricercatore e di docente, nel 1971, presso la University of California di Los Angeles (UCLA), in un periodo in cui da poco era iniziata l’avventura di Internet. Laureato in filologia italiana. Ricercatore presso l’Harvard University Center for Italian Renaissance Studies, ha tenuto corsi e seminari soprattutto negli Stati Uniti (Yale University, University of Connecticut, Stanford University, University of New York, Brown University etc.) e in Europa.

Ha collaborato con molte istituzioni, organizzazioni, aziende sia private che pubbliche. È stato autore e consulente scientifico di vari gruppi editoriali: Apogeo, Bollati Boringhieri (ha collaborato con Giulio Bollati alla nascita della casa editrice), Brepols-University of California Press, Einaudi, Edizioni Cultura della Pace, Feltrinelli, Giunti Editore, Gruppo Cecchi Gori, Gruppo De Agostini, Gruppo Rizzoli, il Mulino, Laterza, Le Monnier (dove ha collaborato con Fernand Braudel), Olschki, Pearson, RAI, Sansoni, Sellerio etc. Ha curato programmi televisivi e radiofonici. Ha collaborato ai supplementi culturali della “Repubblica” e del “Sole-24 Ore”. È stato autore, con finanziamenti della Fondazione IBM-Italia, dell’IBM-SEMEA, del Gruppo Bassilichi, dell’allora Ministero dei Beni culturali, del Centro Ricerche sull’Applicazione dell’Informatica all’Analisi dei Testi, di alcuni dei primi ipertesti digitali in Italia: L’ipertesto d’autore, 1996; Letteratura e mercato. La scoperta dell’immagine, 1998; Effetti di un sogno interrotto, 1998, tutti editi da Marsilio, Venezia.

Per Amnesty International ha ideato Liberi di essere. Storie a lieto fine (1997), per l'”Istituto Internazionale J. Maritain” Cinque parole per la pace. Guida alla comunicazione (1998). Con la Fondazione “E. Franceschini”, dal 1993 al 1998, ha promosso vari convegni e volumi sul rapporto fra testo digitale e storia della scrittura e della comunicazione (tutti editi dal “Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo”).

Con COOP ha progettato uno dei primi social network (1998) oltre che una delle prime esperienze di e-commerce. La ricerca svolta negli ultimi anni ha riguardato soprattutto la strategia di comunicazione, con forte attenzione all’uso dei nuovi media e a come le nuove tecnologie stiano riscrivendo le dinamiche sociali ed economiche contemporanee. Dal 2002 collabora con INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa), di cui è stato tra i coordinatori di ricerca e con la Italian University Line.

Fra le sue pubblicazioni più recenti: La comunicazione generativa (Apogeo, Milano 2011); La comunicazione formativa (Apogeo, Milano 2012); Realtà Aumentate (Milano, Apogeo, 2012); La didattica del futuro (Milano, Pearson, 2012); Custodire il futuro. L’archivio storico di Unicoop Tirreno (Milano, Mind Editore, 2012), La comunicazione sostenibile. Prolegomeni ad una comunicazione formativa («In-Formazione», AnnoIX – numero 12 – 2014), La comunicazione sostenibile per lo sviluppo rurale: socialità innovazione, paesaggio (Sant’Arcangelo di Romagna (Rn), Apogeo – in corso di stampa), Well-being, Landscape and Sustainability of Communication (in «Proceedings of “Sustainability of Well-Being International Forum – Florence SWIF” – in corso di stampa), Augmented Reality and the Sustainability of Communication (in Proceedings of “The European Pilgrimage Routes for promoting sustainable and quality tourism in rural areas” – in corso di stampa).

Posted in: Persone