Posted by on giugno 10, 2015

La Regione Toscana ha chiesto al CSL di applicare la metodologia generativa al Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana (PSR 2014/2020) con l’obiettivo di promuoverlo e renderlo un’efficace strumento politico di gestione del territorio

L’output principale della collaborazione (che rappresenta la continuazione di un progetto del 2014) consiste nella formalizzazione delle Linee di indirizzo strategico di cui la Regione Toscana si possa servire al momento della formulazione del nuovo Piano di comunicazione del PSR 2014/2020.

Lo sviluppo del progetto prevede le azioni e gli oggetti che seguono.

Focus group partecipativi

Si tratta di una serie di incontri con i 33 stakeholder individuati nella scorsa collaborazione tra CSL e Regione Toscana e con altri interlocutori che sono stati individuati strada facendo.  L’obiettivo è stato quello di mettere a sistema gli elementi conoscitivi (problematiche,  criticità, esigenze,  ecc.) di cui sono portatori i soggetti coinvolti dal PSR 2014/2020 al fine di incorporarli all’interno delle Linee di indirizzo strategico di cui il progetto prevede la redazione. I focus group si sono dimostrati dei veri e propri sensori sul territorio grazie al coinvolgimento dei soggetti direttamente coinvolti nella promozione e ricezione del PSR.

Implementazione del sito web dedicato al PSR Toscano 2014/2020

Sono state definite le strategie per la produzione dei contenuti e per il loro trattamento comunicativo secondo quanto previsto dalla metodologia generativa. Il tutto attraverso azioni di affiancamento formativo nei confronti dei redattori delle pagine web al fine di garantire le competenze necessarie alla gestione dei contenuti. L’obiettivo consiste nel  potenziamento dell’efficacia comunicativa di uno degli strumenti principali della comunicazione istituzionale del PSR, il sito web www.regione.toscana.it/psr-2014.

Social media strategy

Negli ambienti social è stata progettata una campagna di comunicazione funzionale agli obiettivi di comunicazione istituzionale del PSR. L’obiettivo era quello di individuare  modalità di inserimento di questi canali nelle Linee di indirizzo strategico.

Le azioni progettate possono essere riassunte in tre momenti principali:

  • definizione di una strategia per la presenza sui social media;
  • formazione alla produzione di contenuti efficaci nelle campagne social;
  • monitoraggio continuo delle interazioni degli utenti.
Workshop di discussione e dissemination

Si tratterà della seconda edizione del Workshop “Sviluppo rurale e comunicazione. Strumenti, esperienze e risultati” con l’obiettivo di mettere a sistema, condividere e raccogliere elementi conoscitivi con tutti gli stakeholder, al fine di verificare e sistematizzare le proposte formalizzate nelle Linee di indirizzo strategico.

Monitoraggio continuo

Si tratterà di una raccolta generativa di feedback soggettivi e di riscontri oggetti. A tal fine verrà costituito e coordinato un gruppo di lavoro, i cui membri verranno messi in grado di somministrare questionari e di raccogliere feedback.

L’analisi della presenza del PSR sui media procederà in direzione quantitativa e qualitativa, con l’obiettivo di verificare la penetrazione comunicativa delle campagne e dei canali adottati da Regione Toscana al fine di raccogliere elementi di conoscenza in vista della definizione delle Linee di indirizzo strategico.

 

Posted in: Progetti