Posted by on ottobre 18, 2015

Il CSL ha sviluppato per Unicoop Firenze un’analisi dell’identità mediale.
Per identità mediale si intende lo studio e definizione della comunicazione e degli oggetti comunucativi prodotti dall’Organizzazione, andando ad analizzare la relazione tra la mission e i contenuti comunicati. Questo studio, dopo l’analisi dei singoli strumenti, va a definire e strutturare la presenza comunicativa del soggetto specifico mettendolo in relazione con gli altri competitors e con la mission dell’Impresa.
Nel caso specifico, la forte identità che contraddistingue la cooperativa toscana ha rappresentato una componente peculiare per l’intero sviluppo del progetto, infatti l’impegno sociale sul territorio è visto da Unicoop Firenze come un elementi distintivo che incide sulla gestione del core business dell’impresa.

Analizzare la comunicazione interna ed esterna dell’azienda per riprogettare i flussi comunicativi e la sua identità mediale

Il progetto è andato ad indagare l’identità della cooperativa per quanto riguarda la sua comunicazione interna e lo sviluppo della comunicazione esterna. Questo processo può essere riassunto nella definizione di tre macro obiettivi che hanno guidato lo sviluppo del progetto.

Il primo ha visto la descrizione della percezione della comunicazione all’interno della cooperativa. Il secondo ha visto la definizione e l’analisi della relazione tra la dimensione “valoriale” e quella “commerciale” all’interno delle attività comunicative di Unicoop Firenze. Il terzo obiettivo è andato ad indagare il rapporto tra comunicazione istituzionale/sociale e commerciale della cooperativa.

Di fronte a questo studio, il CSL ha delineato una strategia di comunicazione finalizzata al miglioramento del rapporto fra mission identitaria, gestione della comunicazione e core business dell’impresa mostrando operativamente, attraverso lo svolgersi del progetto stesso, in quale direzione potrebbe essere trasformata la comunicazione secondo una visione di condivisione fondata proprio sui valori della cooperazione.

Il fulcro del progetto ha visto lo studio della relazione tra la dimensione valoriale e commerciale di Unicoop Firenze attraverso il monitoraggio e l’analisi della comunicazione interna ed esterna, ponendo attenzione allo sviluppo della missione e alla riprogettazione della comunicazione dell’impresa.

La peculiarità dell’organizzazione con cui il CSL collabora è sempre elemento fondamentale per l’impostazione progettuale della ricerca e lo sviluppo di oggetti e strategie mirate a valorizzare l’esistente, ripensandolo con coloro che attivamente collaborano alla vita aziendale e lasciando a questi la capacità di produrre elementi di conoscenza dinamici, in grado di produrre messaggi orientati ad accogliere e promuovere la voce dei dipendenti, del management dell’impresa e dei fruitori dei beni e servizi.

 

I sette principi della cooperazione di Unicoop Firenze: cooperazione, responsabilità, onestà, coerenza, solidarietà, trasparenza e partecipazione.

I principi della cooperazione di Unicoop Firenze

L’analisi della dimensione valoriale e commerciale di un’Organizzazione è un argomento di notevole rilevanza, affrontato anche in altri progetti del CSL per promuovere una comunicazione che non affronti il tema del marketing ‘Del’ prodotto, ma produca un marketing ‘Nel’ prodotto capace di includere i soggetti interessati a questo all’interno del processo di comunicazione al fine di soddisfare esigenze commerciali, indicate dalle politiche di indirizzo e dalle politiche valoriali caratteristiche dell’identità dell’impresa. In questo scenario, diventa essenziale rafforzare il legame tra azione comunicativa commerciale e attività dell’impresa di stampo sociale, proprio per demarcare e caratterizzare con maggiore forza la distintività della cooperativa tra i suoi diversi pubblici di riferimento. Un marketing ‘Nel’ prodotto produce una comunicazione simbolica in grado di valorizzarlo e incidere sulle sue caratteristiche specifiche coinvolgendo i consumatori nel processo di progettazione e consumo grazie alle relazioni che la comunicazione generativa è in grado di attivare.

La content analysis degli strumenti di comunicazione interni ed esterni per verificare la percezione dell’impresa e la sua identità comunicativa

Attraverso le interviste si è cominciato a delineare la struttura e l’identità d’impresa percepita dai dipendenti ai vari livelli della cooperativa.  In particolare l’analisi ha previsto lo studio dell’area sociale, istituzionale, commerciale e di comunicazione interna. Da quest’analisi si sono delineati i flussi di comunicazione tra le varie aree e gli obiettivi di ognuna anche grazie all’utilizzo di questionari e monitoraggi. A fronte di questa ricerca è stata strutturata una mappa degli strumenti di comunicazione interna ed esterna prodotti dall’impresa. Per valutare la percezione dell’impresa e verificare l’identità comunicata ai soci, ai dipendenti e ai consumatori, è stata effettuata una content analysis dei contenuti veicolati ed un’analisi della coordinazione tra le varie aree, si è definito la corrispondenza tra ciò che la governance promuoveva e recepiva dai diversi livelli della filiera dell’impresa fino al punto vendita, inteso come principale strumento di comunicazione di Unicoop Firenze, e la percezione dei soci e consumatori rispetto ai messaggi proposti e al ruolo attivo che quest’ultimi dovevano svolgere nell’utilizzo e partecipazione alla vita della cooperativa. La content analysis, in particolare, è servita per analizzare la relazione tra i contenuti e i supporti comunicativi prodotti internamente ed esternamente dalla cooperativa ponendo attenzione all’output comunicativo percepito dai potenziali lettori così da ripensare e valorizzare l’impostazione e la struttura dei contenuti valoriali promossi e i contenuti commerciali proposti (dove l’uno influenza l’altro). Nel progetto la content analysis è stata utilizzata sui principali strumenti di comunicazione interna ed esterna della cooperativa toscana. I risultati sono stati utili per definire i messaggi comunicativi prodotti da Unicoop Firenze, l’identità percepita dai soci e consumatori e verificare tali risultati con la mission dell’Organizzazione al fine di riprogettare la forma e i contenuti della comunicazione interna ed esterna all’impresa. Da questo progetto ne è nato un altro che è andato a verificare la corrispondenza tra l’identità del principale canale di comunicazione di Unicoop Firenze (il negozio) e la percezione che di questo hanno i soci.

Posted in: Progetti
Tags:
Top