Posted by on ottobre 7, 2013

Un’area di ricerca molto importante e sviluppata all’interno del CSL è quella relativa al Digital Writing. Questo perché il CSL, sin dalle sue origini, ha prestato particolarmente attenzione a come le competenze digitali e i supporti tecnologici potessero essere utili strumenti per creare ambienti di scrittura innovativi, per organizzare flussi di lavoro e per creare concretamente prodotti comunicativi efficaci.

L’espressione Digital Writing

Con l’espressione Digital Writing si identifica una delle aree di ricerca trasversali a molti dei progetti seguiti dal CSL. Da diversi anni i progetti di ricerca portano avanti riflessioni, iniziative e sperimentazioni orientate alla declinazione digital delle pratiche della scrittura: dai primi Master sull’argomento (Digital Writing – scrivere con i nuovi media – edizioni ’04-’05, ’05-’06 e ’06-’07) agli ultimi Corsi di perfezionamento post lauream (in cui la riflessione si incentra sul rapporto tra scrittura, lettura e superfici interattive), passando anche per la formazione aziendale e la comunicazione d’impresa (ambiti in cui le pratiche del Digital Writing trovano applicazione in formule di scrittura cooperativa e collaborativa).

Corso di formazione al Digital Writing

A conclusione della progettazione del nuovo Website del Museo di Storia Naturale, il Communication Strategies Lab ha concepito un prodotto formativo che si configura come un Corso di formazione al Digital Writing destinato ai membri della redazione del nuovo website affinché acquisiscano una serie di competenze orientate alla produzione del content previsto per le varie aree. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della più vasta prospettiva di ricerca sulla Comunicazione Scientifica che il Communication Strategies Lab ha attivato insieme al Museo di Storia Naturale.

Digital Writing Lab

Abbreviato nella sigla DWL o semitradotto in Laboratorio di Digital Writing, all’interno del CSL si è costituito un gruppo di ricerca intorno all’oggetto di un volume collettivo progettato da Alessandra Anichini e curato da un gruppo di studiosi di scrittura digitale: Digital Writing. Teoria e tecnica della scrittura digitale, questo è il titolo del volume che prenderà corpo a partire dalle riflessioni-discussioni-e-ricerche ospitate sulle pagine di un website dedicato in cui è possibile leggere anche il manifesto dell’iniziativa.

150 Digit – L’Italia delle scuole

L’area di ricerca del Digital Writing ha trovato posto anche nel contesto del progetto 150 Digit – L’italia delle scuole attraverso la progettazione di un ambiente di scrittura digitale denominato D-Writing, in cui gli utenti venivano seguiti passo dopo passo da precise istruzioni orientate alla produzione del content. D-Writing, insieme a D-Viewer e Data-set andavano così a costituire un prezioso patrimonio di strumenti di scrittura, di lettura e di comunicazione che il progetto 150 Digit ha messo a disposizione delle scuole del Paese.

Digital Writing e Digital Humanities: ieri, oggi e domani

Il percorso di ricerca incentrato sul Digital Writing prende le mosse da un altro importante campo di studio come lo sono le Digital Humanities: il nesso tra scrittura creativa e scrittura digitale è sempre molto forte ed evidente. Non è un caso, infatti, che la componente creativa si appoggi moltissimo, in entrambi i casi, alle potenzialità offerte dal digitale. 

Non sorprende allora che, se ieri l’obiettivo era quello di sperimentare soluzioni tecnicamente nuove per affrontare una precisa questione critico-filologica (quella relativa all’edizione di un testo pubblicato più volte dall’autore con numerose trasformazioni), oggi, e anche domani, l’attenzione si sposta sulla necessità di creare una nuova figura dell’umanista, che potremmo definire umanista digitale, che sia in grado di misurarsi con una scrittura dinamica, interattiva, multimediale, che ha superato i confini tipici del supporto cartaceo e impone di ridefinire i ruoli del lettore, dell’autore e dell’editore, richiedendo nuove e più complesse dinamiche di progettazione, realizzazione e fruizione.

Pubblicazioni

Anichini, A. (a cura di), Digital Writing. Nel laboratorio della scrittura, Milano, Apogeo, 2014.

Toschi, L., Simonetta, G., Chipa, S. (2011), Quale comunicazione formativa per la società della Conoscenza. Un caso di studio: “150 DIGIT – L’Italia delle scuole”, in DIDAMATICA 2011 Torino (IT), May 4-6, 2011.

Toschi, L. (a cura di) (1996), L’ipertesto d’autore. «La famiglia dell’antiquario» di Carlo Goldoni, Venezia, Marsilio/Tridente

Posted in: Ricerca