Scheda del progetto

Aree d’intervento

Il progetto San Casciano Smart Place ha contribuito alla ricerca del CfGC in maniera trasversale a diverse aree d’intervento

Le nuove tecnologie per ridefinire il rapporto tra governance, promozione del territorio e patrimonio culturale.

La collaborazione con il Comune di San Casciano

Nel 2013, in occasione dei 500 anni della scrittura del Principe di Machiavelli, il CSL ha avviato un progetto di content publishing in collaborazione con il Comune di San Casciano Val di Pesa: San Casciano Smart Place. Il progetto prevede la sperimentazione della Realtà Aumentata come strategia di comunicazione per la valorizzazione del territorio attraverso il coinvolgimento dei cittadini, delle strutture ricettive e delle attività produttive.

Obiettivo della collaborazione: realizzare uno storytelling territorializzato per animare una comunità di portatori di interesse nei confronti del patrimonio socio-culturale di San Casciano Val di Pesa e dell’area del Chianti.

La ricerca

Un content publishing a vantaggio della realtà socio-economica

L’oggetto di ricerca è ambizioso: sperimentare i nuovi linguaggi della Realtà aumentata per allestire un ambiente di Content Publishing al cui interno sia possibile far interagire, in chiave creativa, ma anche in chiave formativa, i soggetti più diversi (dai cittadini ai turisti ai conduttori delle realtà produttive del territorio).

I contenuti (storie, aneddoti e curiosità relativi alla storia e alla geografia di San Casciano e del Chianti) trovano visibilità attraverso un’app mobile che li geolocalizza sul territorio di riferimento. La strategia prevede l’impiego dello storytelling nella sua declinazione “augmented” finalizzato alla sperimentazione delle tecnologie al servizio della realtà sociale ed economica.

Come si legge nel volume Realtà aumentate. Esperienze, strategie e contenuti per l’Augmented Reality (a cura del Communication Strategies Lab, Milano, Apogeo, 2012):

Fino ad oggi, infatti, l’informazione si collocava altrove rispetto ai luoghi e ai tempi in cui effettivamente era necessaria. Con le nuove tecnologie dell’Augmented Reality diventa possibile attivare strategie di comunicazione in grado di portare i contenuti giusti nel posto giusto e al momento giusto.

A tal fine il progetto ha previsto la realizzazione di un ambiente di comunicazione capace di far interagire, in una prospettiva di progetto condiviso, gli aspetti sociali con quelli economici e quelli culturali.
I contenuti da veicolare attraverso l’app mobile sono infatti individuati mediante la partecipazione attiva dei cittadini e degli attori del tessuto istituzionale, economico, sociale e culturale del territorio, che forniscono agli amministratori elementi imprescindibili per concepire strategie di sviluppo futuro del territorio chiantigiano.

Le azioni

L’app in Realtà aumentata

I ricercatori hanno progettato e sceneggiato un’applicazione mobile in Realtà Aumentata (San Casciano Smart Place), concepita per animare una comunità di portatori di interesse e per fornire ai turisti e ai cittadini modalità inedite di fruizione del territorio.

La realizzazione dell’app è stata resa possibile attraverso l’animazione di attività di ricerca e al coinvolgimento della cittadinanza e delle attività produttive del territorio in:

  • Percorsi di ascolto realizzati attraverso interviste e focus group con i conduttori delle attività ricettive del territorio di San Casciano;
  • Attività di community building tra i decisori politici, le attività produttive e la cittadinanza (assessorato al turismo, pro-loco, associazioni di volontariato e associazioni di categoria);
  • Progetti di ricerca che hanno previsto tre tesi di dottorato e diverse tesi di laurea tra gli studenti, gli studiosi e i ricercatori del CSL;
  • Sessioni di formazione funzionali alla diffusione di elementi di digital literacy per tutti i soggetti interessati all’iniziativa.

Prodotti e risultati

Tra i prodotti che sono stati realizzati nell’ambito del progetto:

L’App mobile San Casciano Smart Place


L’App mobile San Casciano Smart Place ha l’obiettivo di mostrare un territorio “aumentato”, ovvero i cui contenuti vengono fatti emergere e resi esplorabili in loco, rivoluzionando l’esperienza dell’utente.

I contenuti presenti dell’app sono organizzati in diverse narrazioni, riconducibili a percorsi turistici specifici suggeriti all’utente.

Al momento l’App prevede due percorsi:

  1. San Casciano Smart Place, in cui si racconta il territorio locale, la sua storia e la sua identità,
  2. I Fantasmi del Principe, in cui si mette in evidenza la relazione tra Firenze e San Casciano raccontando la storia di Machiavelli che, esiliato nella vicina località di Sant’Andrea in Percussina, scrisse Il Principe.