Firenze Smart Place su Facebook

4 pagine Facebook per diffondere i contenuti del progetto e per coinvolgere gli utenti.

Un vero e proprio network nel network, attivo per tutto il mese di novembre 2016: post, like e commenti per conoscere storie e curiosità sull’alluvione di Firenze.


La pagina madre

www.facebook.com/firenzesmartplace è la pagina madre su Facebook, concepita e utilizzata per diffondere le storie e i contenuti tra gli utenti del social network.

Impressum
Il social per far rivivere la storia, i volti, i luoghi colpiti dall’alluvione del ’66.
Informazioni generali
Questa pagina è un canale istituzionale gestito dal Communication Strategies Lab dell’Università degli Studi di Firenze ed è utilizzata per raccontare il progetto “Firenze Smart Place. Storie dell’alluvione”.

FiSP_Facebook_pc


Le pagine figlie: 3 maschere per animare l’interazione

Il progetto prevede l’attivazione di altre tre pagine Facebook, dedicate alle tre statue del David di Michelangelo che sono collocate a Firenze in altrettanti punti di osservazione: il David di Piazza della Signoria, il David della Galleria dell’Accademia e il David del Piazzale Michelangelo. Il risultato vede l’animazione di tre maschere che danno vita al progetto e animano le interazioni degli utenti.

Pagina Facebook del David di Piazza della Signoria

www.facebook.com/davidsignoria

Il David di piazza della Signoria ricorda, racconta e commenta i fatti dell’alluvione di Firenze del ’66. Data la sua collocazione geografica privilegiata, riesce a darci uno spaccato di quanto accadde nel mese di Novembre tra Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria, Galleria degli Uffizi e Ponte Vecchio.

Il David di piazza della Signoria è una maschera impavida e orgogliosa che affronta l’alluvione con forza e coraggio. Rappresenta la Firenze che, pur non ricevendo nell’immediato aiuti e soccorsi, si rimbocca le maniche e cerca di far fronte all’emergenza.

La maschera, però, si caratterizza come prevalentemente “politica”, attenta soprattutto agli aneddoti e alle storie che hanno visto protagonisti le istituzioni politiche locali e nazionali.

Segui la pagina
www.facebook.com/davidsignoria

Pagina Facebook del David del Piazzale Michelangelo

www.facebook.com/davidpiazzale

Il David del piazzale Michelangelo osserva dall’alto gli effetti dell’alluvione di Firenze del ’66. Vede il livello dell’Arno salire, le prime spallette del fiume saltare. Vede anche i primi fiorentini in fuga; alcuni di questi cercano di mettersi in salvo sui piani alti delle case o direttamente sui tetti, mentre altri corrono proprio sul Piazzale, sotto la statua, per guardare silenziosi e attoniti quello che sta succedendo alla città.

La maschera del David del Piazzale è forse la più enigmatica delle tre. Data la sua collocazione fisica, è distante dai fatti dell’alluvione e si pone, nei confronti della città, sia come guardia che monitora e controlla quanto accade, sia come coscienza critica che cerca di capire come tutto ciò si sia potuto verificare, rispecchiando così le paure e gli interrogativi dei fiorentini.

Segui la pagina
www.facebook.com/davidpiazzale

Pagina Facebook del David della Galleria dell'Accademia

www.facebook.com/davidaccademia

Il David della Galleria dell’Accademia ricorda, racconta e commenta direttamente dalla sua sede quanto accadde al patrimonio storico, artistico e culturale della città di Firenze durante, e subito dopo, i giorni dell’alluvione.

La maschera si presenta come affranta e scoraggiata per via degli ingenti danni che la città di Firenze ha subito. La sua maggiore preoccupazione è rivolta ai principali monumenti e alle opere d’arte che sono state colpite da acqua, fango e detriti.

La maschera vive le prime fasi dell’alluvione, quindi, con grande apprensione, preoccupazione e tristezza. Questi sentimenti, poi, lasceranno spazio alla speranza e alla voglia di ripartire nel momento in cui le acque si ritireranno e arriveranno i primi interventi dei soccorritori.

Segui la pagina
www.facebook.com/davidaccademia