Un insolito androide è protagonista delle scapestrate avventure dell’equipaggio della navetta spaziale Cuore d’oro nel film di Garth Jennings The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy (Guida galattica per autostoppisti): Marvin è infatti afflitto da paranoie che lo rendono del tutto inservibile. A più riprese l’androide si rifiuta di adempiere ai comandi dei suoi padroni perché in preda alla depressione o alla paura. Marvin perciò diventa una sorta di robot che, anziché replicare le caratteristiche più funzionali dell’uomo, è una sorta di concentrato dei limiti e degli impedimenti, soprattutto psicologici, dell’umano.