La figura di Pigmalione è una delle più affascinanti delle Metamorfosi di Ovidio: lo scultore Pigmalione si innamora della venere che ha scolpito nell’avorio al punto da invocare gli dei per trasformarla in una donna in carne e ossa. In questa storia l’artefatto è la realizzazione dell’ideale di femminilità di Pigmalione, il quale dopo aver scolpito la statua non è più capace di amare donne realmente esistenti. L’unica speranza per lui di tornare ad amare è quella di dare vita alla pietra. Dal loro amore nacque Pafo che darà nome alla città della costa sud-ovest di Cipro.