Dall’immaginario di Asimov, il regista Alex Proyas ricava I, robot, un film d’azione in cui la rivolta dei robot è gestita da un’intelligenza artificiale, V.I.K.I.. Quel che appare più paradossale è il motivo della rivolta: l’AI ha intenzione di istituire una dittatura delle macchine a protezione dello stesso genere umano, nel rispetto delle leggi della robotica. Per combattere V.I.K.I. sarà indispensabile l’aiuto del robot Sonny, perfettamente identico agli altri robot ma svincolato dalla AI centralizzata, creato appositamente dallo scienziato padre di tutto il sistema dei robot per ristabilire la supremazia umana sulle macchine.