Scheda del progetto

  • Anno di attivazione: 2018
  • Conduzione a cura di: CfGC
  • In collaborazione con: Comune di Viareggio

Aree d’intervento

  • Governance e partecipazione

Linee di ricerca

  • La cittadinanza come nuova politica
Un nuovo modello di comunicazione per le istituzioni locali

Da aprile 2018 il Center for Generative Communication supporta il Comune di Viareggio nella condivisione con i principali portatori di interesse (cittadinanza, ordini professionali, categorie economiche e associazioni cittadine) delle scelte prese dall’amministratore nel nuovo Regolamento Urbanistico, realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze.

La definizione del nuovo Regolamento Urbanistico (RU) è un traguardo di forte impatto per Viareggio, poiché va a colmare un vuoto normativo creatosi circa vent’anni fa. Per questo il Comune di Viareggio ha voluto rendere partecipativo, attraverso il coinvolgimento del CfGC, il processo di verifica e di condivisione dei risultati dell’impegnativo percorso portato a termine per la realizzazione del RU.

Seguendo la metodologia generativa, il CfGC ha definito la strategia di comunicazione alla base delle riunioni e degli incontri informativi orientata alla costruzione di una comunità di interessi (community building), così da generare uno scambio quanto più diretto e portato all’operatività tra decisore politico, tecnici, cittadinanza, ordini professionali, categorie economiche e associazioni cittadine.

La ricerca

L’interesse di ricerca del CfGC ruota intorno all’individuazione delle principali caratteristiche di una strategia comunicativa in grado di far relazionare i bisogni dei portatori di interesse e della cittadinanza con le possibilità decisionali della politica locale.

Una nuova idea di cittadinanza

Il progetto si inserisce in una linea di ricerca più ampia dedicata alla ridefinizione del rapporto tra strategie di governance locali e di più ampia scala.

Una politica che sia realmente rappresentativa, infatti, deve prima di tutto avere gli strumenti metodologici per costruire e far vivere una comunità in cui i bisogni siano condivisi e trasformati in risorse.

Ripensare la comunicazione istituzionale in un’ottica di community building

La ricerca portata avanti dal CfGC ha riguardato inizialmente l’individuazione di quei sistemi di relazioni e interazioni fra soggetti presenti sul territorio capaci di valorizzare la propria specificità, realizzando cooperativamente obiettivi comuni.

Da qui è stato possibile definire una strategia comunicativa divisa in due fasi: la prima ha riguardato l’ascolto e il recepimento dei bisogni degli ordini professionali, delle categorie economiche e delle associazioni cittadine; la seconda, invece, ha coinvolto direttamente la cittadinanza.

La distinzione di questi due macrogruppi ha consentito una maggiore efficacia degli incontri, i quali sono stati progettati in modo da portare in evidenza le tematiche di maggiore interesse per i diversi interlocutori.

Le azioni

Gli incontri con i portatori di interessi

Il CfGC ha predisposto per il mese di maggio 2018 tre incontri dedicati rispettivamente agli ordini professionali, alle categorie economiche e alle associazioni cittadine. Nonostante il tavolo di confronto fosse riservato agli attori sopraelencati, gli incontri sono stati comunque aperti alla cittadinanza, con momenti di scambio tra i relatori e il pubblico in sala.

Il confronto avvenuto tra decisore politico, Ufficio di Piano e i portatori di interesse ha consentito di raccogliere suggerimenti, spunti e informazioni sui temi di pertinenza del Regolamento Urbanistico. Durante gli incontri i ricercatori del CfGC si sono occupati:

  • della moderazione del tavolo di confronto;
  • della redazione dei report ufficiali;
  • della produzione di documentazione audiovisiva utile alla condivisione online dei risultati degli incontri.

Il percorso informativo

Il CfGC ha poi organizzato, per conto del Comune di Viareggio, un percorso informativo composto da cinque incontri con la cittadinanza, ognuno dedicato a a quartieri specifici (Centro Storico, Marco Polo, Città Giardino e Don Bosco; Campo d’Aviazione e Darsena; Migliarina e Terminetto; Varignano e Bicchio; Torre del Lago). In questo modo è stato possibile presentare ai cittadini il nuovo RU adottato, unitamente alle scelte compiute dall’Amministrazione in merito ai diversi quartieri.
Durante gli incontri è stato possibile per i cittadini confrontarsi direttamente con assessori e tecnici del Comune, nonché con i professori e i ricercatori dell’Università di Firenze che hanno fatto parte dell’Ufficio di Piano.
Anche in questo caso il CfGC ha affiancato durante il percorso il Comune, producendo la documentazione ufficiale e moderando il confronto.